Halibut alla Catalana, tra una festa e l’altra.

English version below
Ragazzi che faticaccia queste feste! Corri di qui, corri di là e mangia, mangia, mangia … Non dico che il cibo mi sia venuto a nausea però, non so voi, ma io sentivo veramente la necessità di qualcosa di leggero – nonchè semplice e veloce da preparare – che rompesse con questo flusso continuo di manicaretti “della festa”;))))
E quindi pesce e in una delle mie ricette storiche, di quelle che cucino da un numero infinito di anni e che non tradisce mai l’Halibut alla Catalana. Poi perchè catalana non l’ho proprio mai capito ma fa lo stesso. La particolarità principale di questo piatto, quella che gli da una sorprendente marcia in più, è la granella di nocciole tostate con cui viene spolverato. Ci sarà qualcosa di catalano nelle nocciole? E dire che semmai per me nocciola vuol dire Piemonte. Ma tant’è, questo è un vero classico che vale veramente la pena conoscere e gustare. Potete utilizzare l’halibut, come ho fatto io qui, ma vanno bene tutti i pesci di mare grossi dai filetti bianchi e sodi, quindi merluzzo, cernia, haddock, fate voi a seconda di quello che trovate.
Mentre vi racconto la ricetta ne approfitto per fare a tutti i miei auguri di Buon Anno, che sia felice e … gustoso! Noi siamo di partenza, si va a passare qualche giorno con la parte Inglese della nostra famiglia che se non si approfitta delle feste …. ci si vede dopo la Befana.
Ingredienti (per quattro persone):
  • 6 cucchiai di olio EVO
  • il succo di 1 limone
  • 2 bei filetti di halibut spellati
  • 1 cipolla tritata finemente
  • 1 spicchio d’aglio ridotto a crema con 1/2 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaio di farina
  • 1 lattina di pomodorini pelati ( pomodori maturi se in estate)
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • 300 ml di vino bianco secco
  • 50 gr di granella di nocciole tostate
  • 2 cucchiai di prezzemolo tritato
  • 4 fette di pane rustico
  • 1 spicchio d’aglio
Metodo:
  • Tagliate i filetti di pesce in 2 o 3 pezzi a seconda della dimensione e marinatelo in 4 cucchiai di olio EVO, il succo di limone, sale e pepe per un paio di ore prima di cuocerlo, rigirandolo ogni tanto.
  • Scaldate i rimanenti 2 cucchiai di olio in una pentola profonda che vada anche nel forno. Aggiungete la cipolla e l’aglio e soffriggete gentilmente. Unite la farina, rimestando con un cucchiaio di legno in modo che assorba l’olio, i pomodorini, la passata di pomodoro e il vino bianco. Portate gentilmente a bollore mescolando costantemente.
  • Unite il pesce marinato coprendo bene con la salsa di pomodoro. Coprite e trasferite in forno preriscaldato a 180 C°. Cuocete per venti minuti. Controllate la cottura: il pesce è pronto quando comincia a sfaldarsi facilmente con una forchetta.
  • Nel frattempo tostate quattro fette di pane casereccio e strofinatele con uno spicchio d’aglio. Disponetele sul fondo di quattro piatti fondi.
  • Disponete il pesce con il suo sugo su di queste e spolverizzate con il prezzemolo tritato e la granella di nocciole. Servite immediatamente.
_________________________________________________________________________________
Ingredients (for 4 people)
  • 6 tbsp olive oil
  • the juice of 1 lemon
  • 2 large fillets of halibut, skin removed
  • 1 onion, peeled and finely chopped
  • 1 garlic clove, crushed with 1/2 tsp salt
  • 1 tbsp flour
  • 1 can of tomatoes (or peeled fresh ones in the summer)
  • 1 tbsp tomato purée
  • 300 ml dry white wine
  • 50 g chopped toasted hazelnuts
  • 2 tbsp chopped fresh parsley
  • 4 slices of rustic farm bread
  • 1 clove of garlic
Method:
  • Cut the halibut fillets in 2 or 3 pieces depending on size. Mix together 4 spoons of the oil, the lemon juice, and salt and pepper to taste. Leave the halibut to soak in this marinate for 2 hours before cooking, basting and turning occasionally.
  • Heat the remaining oil in a deep ovenproof casserole. Add the onion and crushed garlic and fry gently until golden. Stir in the flour, tomatoes, tomato purée and wine. Slowly bring to the boil, stirring constantly.
  • Add the marinated halibut, coating the fish with the sauce, and cover with a lid. Transfer to a moderate preheated oven (180 C°) and bake for about 20 minutes or until the fish will flake easily with a fork.
  • In the meantime, toast the bread slices and rub them with the garlic clove. Place each of them on the bottom of deep individual plates.
  • Top with the fish and plenty of sauce. Scatter with the chopped parsley and toasted hazelnut. Serve immediatelly.
Advertisements

3 comments

  1. Ciao Ale carissima, che ridere che mi fai a volte…mi pare di sentirti parlare mentre ti leggo :))) questa ricetta mi pare proprio bbbuona e anch'io non vedevo l'ora di recuperare leggerezza nel piatto,anche mentale ad essere sincera perché ho passato troppo tempo a programmare cosa cucinare per Natale e giù di lì, quindi avevo voglia di piattini frizzanti e leggeri. Un abbraccio e spero di vederti il 15 capito!!!!!??? Vale

  2. UN buonissimo e felice anno anche a te, e mille di queste ricette!!! Non mi rimane che augurarti buone feste con la parte di famiglia inglese =).Baci

  3. Pingback: Dadolata di tonno al sesamo con contorno di asparagi « food 4 thought

Your comments feed this blog. Alex

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: