sprecare è peccato!

   Alzi la mano chi non è cresciuto con mamme e nonne che costantemente invitavano ad evitare gli sprechi. Beh, per lo meno chi è cresciuto prima degli anni ottanta, quelli dell’opulenza scontata. Ma chi come me ha ricordi che risalgono a qualche decennio prima ricorderà sicuramente esortazioni tipo ‘mangia quello che hai nel piatto, pensa ai bambini del Biafra…’, oppure, un’altro dei preferiti di mia nonna, ‘qui ci vorrebbe un po’ di tessera!’.
   Non c’è verso, certe cose ti restano nel DNA. Così, per esempio, il frigorifero di mia mamma era sempre sul punto di scoppiare. Secondo me perché, dopo un’infanzia vissuta durante la guerra, questo le dava sicurezza. E per emulazione il mio è assolutamente identico! Allo stesso modo le lezioni contro lo spreco non sono andate… sprecate (LOL!).
   Quindi, uno sguardo al frigo mi indica l’altro giorno la presenza di un avanzo di pasta sfoglia e un ‘culetto’ di scamorza affumicata… e il pensiero è di preparare uno stuzzichino per l’aperitivo prima di cena: dei semplicissimi cheese straws, sempre garanzia di una veloce ‘spazzolatura’.

Ingredienti:
150g pasta sfoglia
70g scamorza affumicata grattugiata
1 tuorlo d’uovo
1 cucchiaio di latte
1 cucchiaio di semi di papavero
    Dividete la sfoglia in due parti e tiratela ad ottenere due rettangoli di circa  20×30 cm e di uno spessore di 2mm. Cospargete uno dei due rettangoli di sfoglia con il formaggio, ricoprite con l’altro rettangolo e schiacciate bene con il mattarello.  Mettete in frigorifero per circa 20 minuti.
   Preriscaldate il forno a 220°. Tagliate la sfoglia in due parti nel senso della lunghezza così da ottenere due strisce larghe 10 cm. Tagliate queste nel senso opposto in striscioline da circa 2-3 cm di larghezza.
  Spennellate con un uovo leggermente sbattuto con un cucchiaio di latte. Spolverizzate la superficie spennellata con i semi di papavero. Una ad una, sollevate delicatamente le striscioline di sfoglia, attorcigliatele su sé stesse dando 2 o 3 giri e appoggiatele, distanziate, su una placca da biscotti rivestita con carta da forno. Premete bene le estremità delle striscioline sulla superficie della placca per evitare che si alzino durante la cottura. Infornate per circa 10 minuti o fino a doratura.
Varianti:
Il senso è quello dell’improvvisazione. Usate liberamente il contenuto della vostra dispensa e la vostra fantasia. Provate ad esempio:
Tapenade per il ripieno con paprika dolce o affumicata per spolverare;
una spennellata di burro fuso e una manciata di erbe fresche tritate con fiore di sale;
Formaggio con semi di sesamo tostati, o con peperoncino in polvere;
e via di seguito…
Advertisements

4 comments

  1. anche a me lo hanno inculcato e io lo inculco ai miei figli. il giorno che precede la spesa è giorno di riciclo, tutto quello che c'è in frigo finisce in zuppe, pasticci, dolci e preparazioni varie. e questa me la segno perchè di pasta sfoglia cen'è sempre in congelatore e di formaggio c'è sempre qualche pezzetto da riciclare.sono bellissimi!bacioni

  2. Ely

    ecco io sono una di quelle,i bambini del Biafra poi è nella mia mente anche quanto cerco di non fare la mamma insistente con i miei che per fortuna mangiano tutto… però lo sprecare lo insegno comunque e poi vengono di quelle ricette ancora più belle. Gustosissi questi tuoi tocetti di sfoglia 🙂

  3. anche io come te sono cresciuta con queste frasi… ma è giusto così è importante la cultura del riciclo e del risparmio! carini questi cheese straws, sono ottimi per un aperitivo! 🙂

  4. Idem! Stesso DNA… e poi devo dire che provo una soddisfazione assoluta quando riesco a comporre un piatto anche semplice con ciò che è rimasto in frigorifero… che io amo invece vedere vuoto! Mai sopportato il frigo che scoppia di mamma!ottima idea questa: io segno 🙂

Your comments feed this blog. Alex

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: